Generazionando, come si trasmettono i valori di un gruppo agenti

Beniamino Musto - insurancetrade.it

Agit, la rappresentanza Sindacale degli Agenti Groupama Italia, organizza con cadenza decennale un evento rivolto ai giovani colleghi e a coloro che stanno per avvicinarsi alla professione. L’obiettivo è quello di passare da una generazione all’altra i valori e lo spirito del gruppo. L’appuntamento 2022 si è tenuto a Genova e si è appena concluso

La spinta a voler trasmettere i propri valori alle generazioni future è insita in ogni essere umano. E anche nelle organizzazioni composte da esseri umani, come le associazioni, questo proposito viene vissuto come una necessità affinché non si perda lo spirito che le mantiene vive. Proprio per questo Agit, il gruppo agenti Groupama Italia, organizza con cadenza decennale un evento rivolto esplicitamente per le nuove generazioni, che è stato battezzato Generazionando. Dopo le edizioni del 2004 e del 2014, l’appuntamento è stato anticipato di due anni rispetto al 2024 perché il gruppo ha avvertito la necessità di incontrarsi in presenza dopo il difficile biennio della pandemia. L’evento, appena concluso, si è svolto a Genova da mercoledì scorso a oggi e ha visto il coinvolgimento diretto di circa 80 ragazzi (età media 30 anni), alcuni già agenti, altri in procinto di diventarlo, altri ancora alle prese con i primi passi nell’agenzia di famiglia. La gran parte dei partecipanti proviene dal master allievi agenti, frutto di un accordo tra Agit e Groupama Assicurazioni, con cui è stato istituzionalizzato un percorso formativo tecnico per agevolare il passaggio del mandato agenziale da una generazione all’altra.

LA TRASMISSIONE DEI VALORI

I lavori, presentati da due ex partecipanti a Generazionando, Silvia Giordano e Giuliano Melis, sono stati aperti dal messaggio inviato da uno storico ex presidente del gruppo, Piero Melis, assente all’evento, e dall’intervento dell’attuale presidente di Agit, Massimo Annesi. “La nostra forza – ha detto Annesi – è quella di riuscire a conservare l’attività di un gruppo che mette a fianco delle esigenze lavorative i valori di amicizia e di vicinanza. Non sono figlio d’arte, e ad avermi aiutato tanto nel mio percorso è stato il gruppo agenti”. È stata poi la volta di Dino Pagano, ex vice presidente di Agit, che ha ripercorso con i ragazzi alcune tappe della storia del gruppo, come la difficile situazione vissuta alla fine dell’esperienza in Nuova Tirrena. “Nei decenni – ha detto – ho imparato da chi sapeva più di me, e ho provato a trasmettere ai giovani ciò che sapevo. Devo tutto al gruppo agenti, che mi ha lasciato molti valori come dignità, autonomia, onestà”. A chiudere il cerchio l’intervento di Massimo Carrà, ideatore di Generazionando, che ha ripercorso la genesi dell’evento. “Voi – ha detto – non siete solo il futuro, ma soprattutto il presente, e solo con il vostro contributo a questa professione possiamo costruire nuovi capitoli della nostra storia”.

UN CORSO DI ATTIVITÀ SINDACALE

All’evento ha partecipato anche il presidente del Sindacato nazionale agenti, Claudio Demozzi, il cui intervento è stato incentrato non tanto sui temi di attualtià, politico-sindacale, quanto sul funzionamento stesso dell’attività sindacale. Demozzi ha spiegato le differenze tra la trattativa di primo e di secondo livello, facendo un vero e proprio corso di contrattazione sindacale. “La contrattazione di secondo livello – ha detto – non deve mai essere peggiorativa rispetto a quanto ottenuto con la contrattazione di primo livello: il secondo livello per definizione dovrebbe essere in bonis, non in peius, e quindi dovrebbe dare per scontato quello ottenuto dal primo livello e aggiungere altri elementi migliorativi”. La contrattazione collettiva, ha ricordato, è un mezzo primario per determinare le condizioni minime e le principali tutele, “e nel caso degli agenti si chiama Ana, che è la base per la nostra attività”. Demozzi ha infine invitato i giovani colleghi “a cominciare da qui, dal gruppo agenti, e poi iniziare a frequentare le sezioni provinciali dello Sna”.

LA FUNZIONE DI RAPPRESENTANZA

I lavori si sono poi concentrati sul significato della rappresentanza, su cui si è concentrata Carla Dho, presidente collegio d’appello di Agit ed ex vice presidente del gruppo agenti, per poi cedere la parola a Giuseppe Pastorello, ex rappresentante regionale di Agit Sicilia e componente Udp, per parlare della famiglia Agit e portare la sua lunga esperienza di militanza. È stata poi la volta di Laura Puppato, vice presidente di Agit, che ha fatto il punto sulle relazioni con la mandante. “Avere una compagnia generalista che viene stimolata dal gruppo agenti è quell’equilibrio di poteri che permette a una rappresentanza di mettere in condizione la compagnia di riflettere sulle proprie scelte. Da soli – ha aggiunto – si corre più veloci, ma insieme si fa più strada”.

GLI INTERVENTI DELLA COMPAGNIA

La seconda giornata dei lavori si è aperta con gli interventi dei massimi dirigenti della compagnia, introdotti dal presidente Annesi, il quale ha ricordato come Groupama sia “una compagnia in cui ancora si dialoga, si cerca la condivisione. Credo che sia un vantaggio per tutti che ciò avvenga. Devo dire che la compagnia ascolta in maniera seria e serena le nostre ragioni”. L’ad e dg di Groupama Assicurazioni, Pierre Cordier, ha fatto il punto sul contesto di mercato, sul posizionamento della compagnia e sullo stato dell’arte sulle relazioni industriali. Cordier ha fatto cenno ai momenti di difficoltà della compagnia negli anni recenti, oggi ampiamente superate, e ha accennato al nuovo piano per gli agenti che da qui a poco sarà lanciato, che “ci permetterà di riprendere una crescita sana”. È quindi passato a fare una lunga disamina del macrocontesto attuale, contraddistinto dall’emersione di nuovi temi (pandemia, crisi climatica, guerra, cyber security). C’è poi una situazione del mercato auto in continuo cambiamento, e “per rispondere a questa evoluzione – ha detto – occorre cambiare la proposizione di prodotti, e concentrarsi sulla retention”. La perdita di posizionamento del canale agenziale “non è una fatalità”: secondo Cordier, occorre rafforzare la capacità consulenziale degli agenti per contrastare una maggiore percezione dell’assicurazione come mero servizio. “Dobbiamo dare rilievo e sostanza alla intermediazione agenziale, che è la chiave della nostra vendita. L’Italia è un Paese di paesi, il rapporto con il territorio è fondamentale. Dobbiamo però lavorare per snellire e semplificare la nostra attività. È un lavoro che dobbiamo fare assieme”. Dopo l’amministratore delegato è intervenuto Roberto Trerotoli, chief distribution officer di Groupama Assicurazioni che ha parlato delle sfide passate superate e di ciò che il mercato dovrà affrontare nei prossimi anni. “La nostra meta – ha detto – è quella di rafforzare il modello di distribuzione attuale, e l’innovazione tecnologica è un fattore abilitante per facilitare il nostro lavoro e farci scegliere da clienti e collaboratori”. Infine, Michele Puccini, responsabile rete agenziale di Groupama Assicurazioni, ha fatto il punto sul contratto di agenzia e sulle nuove regole sulla distribuzione assicurativa.

COME FUNZIONA UNA RAPPRESENTANZA

Gli interventi della giornata sono poi proseguiti con una panoramica sul funzionamento di vari aspetti della rappresentanza. Andrea Silvetti, componente del Fondo di solidarietà e di assistenza, ha parlato di funzione sociale e di etica nella professione dell’agente. Michele Lo Presti, segretario della presidenza di Agit, ha parlato dell’organizzazione del gruppo e delle sue funzioni. Angelo Mangano, ex presidente di Agit, ha quindi fatto il punto sugli accordi e sulle regole d’ingaggio nei rapporti con la compagnia. Si è poi scesi ancora più nel tecnico con Francesco Landolfi, che ha parlato del comitato di gestione di Agit di cui è presidente, mentre Francesco Netti, formatore Ivass, ha fatto il punto sul quadro normativo per gli intermediari; Francesco Cabrini ha poi spiegato le caratteristiche della Cassa di previdenza agenti, di cui è presidente; infine Maximiliano Paradiso, responsabile comunicazione di Agit, ha parlato di questo importante aspetto per la rappresentanza.

02 dic 2022
-
20:23

Motore di Ricerca

Contatti

A.G. IT Agenti Groupama Italia
Corso Giovecca 81 - 44121 Ferrara
Cod Fisc: 93012080664
Email: info@gruppoagit.com